Carrelli
Il carrello è totalmente innovativo, il suo vantaggio principale consiste nell’ingombro contenuto sul piano longitudinale

Il carrello è totalmente innovativo. Il vantaggio principale consiste nell’ingombro contenuto sul piano longitudinale, associato alla flessibilità di utilizzo. Nei velivoli a propulsore centrale, dove motore e trasmissione sono alloggiati in fusoliera, è necessario che l’ingombro dei cinematismi del carrello sia minimo. L’azionamento del carrello avviene con un gruppo motore elettrico e riduttore con elevato rapporto di riduzione; l’ingresso al riduttore è doppio: da un lato c’è il motore elettrico e dall’altro è posizionata un’asta collegata alla cabina, con la quale il pilota può azionare manualmente il comando anche in presenza di avaria elettrica. Il gruppo motore-riduttore è posizionato in “area asciutta”, al contrario delle gambe e del ruotino del carrello che sono posizionati, ovviamente, in un vano soggetto ad allagarsi; il vano è coperto da sportellino mobile azionato dallo stesso moto del carrello.

Carrello principale
Il carrello principale è stato oggetto di studi che hanno condotto a varie soluzioni. Il carrello è totalmente innovativo e di esso è stato depositato un brevetto industriale. Il vantaggio principale del carrello
consiste nel suo piccolo ingombro sul piano longitudinale associato alla flessibilità di utilizzo. In un velivolo come quello in esame in cui, nella zona del carrello, la fusoliera contiene all’interno il motore e trasmissione, è necessario che l’ingombro sia minimo; è inoltre necessario che, fissata la posizione del tubo esterno del carrello, al piano a terra (la cui posizione è fissata in sede di progetto) si può comunque accedere con una opportuna lunghezza della gamba porta ruota. La figura 24 illustra le posizioni del carrello retratto ed esteso.
carrelli
Il carrello si compone di un tubo esterno fissato alle fiancate della fusoliera in corrispondenza di due flange visibili in figura e da un tubo interno mobile che può traslare e, attraverso una coppia di rulli che scorrono in una cava sul tubo mobile, ruotare. Quando è retratto il carrello è posto longitudinalmente e in avanti in due vani a lato della fusoliera (a destra e a sinistra) ed è coperto da uno scudo aerodinamico che ripristina la forma originaria della fusoliera stessa. Durante la estrazione, la gamba trasla verso l’esterno e ruota indietro; contemporaneamente, lo scudo si solleva in modo da rendere possibile il moto dell’ammortizzatore nel contatto con il terreno. L’azionamento del tubo mobile può essere condotto con vari metodi.

…………………………………………………………………………………………………………………………………………

fers